Le foto della prima mostra dedicata ad Alessandro Leogrande

Il progetto "La frontiera", curato da Cooperativa Quarantadue e Centro Documentazione e Ricerca "Moebius"

Ieri, presso Spazio 13, a Bari, si è tenuto il secondo workshop del progetto La frontiera - L’impegno civile dell’intellettuale Leogrande ideato e promosso dalla Cooperativa Ulixes, da Cooperativa Quarantadue, dall’Associazione Fatti d’Arte e da GUD. Il progetto è finanziato dalla Regione Puglia Coordinamento Politiche Internazionali – Sezione Relazioni Internazionali. “La Frontiera” è un viaggio di sette workshop – accompagnati da laboratori di lettura animata e di scrittura narrativa per ragazzi – in altrettanti comuni della Regione Puglia dove, contemporaneamente, verrà ospitata la mostra crossmediale “La frontiera. Sui luoghi di Alessandro Leogrande”.

L’appuntamento di martedì , moderato da Fabrizio Versienti, ha ospitato un dialogo tra lo scrittore e sociologo Leonardo Palmisano e don Vito Piccinonna direttore Caritas Diocesi di Bari e presidente Fondazione Santi Medici, incentrato su “L’impegno culturale di Alessandro Leogrande sull'identità pugliese”.

Durante la serata è stata inaugurata la mostra prodotta da Cooperativa Quarantadue e il Centro Documentazione e Ricerca "Moebius". La mostra è un percorso crossmediale che, attravero il linguaggio della fotografia e del video reportage e, avvalendosi dei contributi di intellettuali e scrittori che hanno conosciuto e collaborato con Leogrande, affronta temi e linguaggi che incarnano e raccontano la carriera dello scrittore di origine tarantina. All’interno dell’esposizione saranno presenti trenta fotografie firmate da Lisa Fioriello e alcuni corti documentari scritti e diretti da Savino Carbone. L'installazione sarà visitabile presso Spazio 13 sino al 5 novembre.

Ecco le foto della serata, scattate da Lisa Fioriello.